venerdì 20 febbraio 2015

La mano sinistra di Dio - Paul Hoffman

IL LIBRO IN PILLOLE: 'Strano', senza dubbio!

 (meno)

*Letto una vita fa..  La recensione era lì a languire tra le bozze.. Ehmm!!*

Ho divorato il libro in due giorni, ma devo ammettere che a volte è uscito un po' dalla mia confort-zone.. Sono abituata a leggere un po' di tutto, ma ho scoperto che i personaggi fanatici (religiosamente parlando) proprio non fanno per me.. La stella mancante è per questo motivo, che in fondo però è anche il nucleo centrale della storia XD L'idea del fanatismo mi disturba assai e soprattutto mi fa una grande rabbia: non sono riuscita a leggere serenamente il libro né a rimanere impassibile di fronte alle sciocchezze che questo gruppo di folli predica e alla violenza gratuita a cui assistiamo. Sicuramente la parte che ho preferito è quella centrale in cui i protagonisti vivono una vita 'quasi normale' a fianco di gente 'normale'! Cale è un gran personaggio e nella maggioranza dei casi l'ho adorato, ho fatto il tifo per lui e mi ha anche impietosito. Altre volte proprio non sono riuscita a comprenderlo e so che molto dipende dal tipo di infanzia orribile che ha avuto, ma ho avuto la sensazione che l'autore avesse calcato un po' troppo la mano, ecco. Sebbene mi siano piaciuti, i personaggi non sono però realistici: hai 14 anni, ne hai passati dieci nel Santuario, il luogo degli orrori per eccellenza: non sai cosa voglia dire avere la pancia piena, l'affetto di qualcuno, o anche la fiducia.. Per te ogni altro essere umano è nemico e potenziale rivale e poi.. Niente, quando sei a Memphis, tutta la tua vita precedente scompare e a parte qualche raptus/gesto isolato, i tre ragazzi fuggiti si comportano in modo quasi normale.. In presenza delle ragazze si innamorano, ma rimangono lì timidi. Mmm..!! La trama promette un po' mari e monti ma poi si rivela abbastanza vacua: certo, si tratta di un primo volume di una trilogia, ma avrei preferito meno approfondimenti inutili e più azione! Alcune cose poi, che sembravano super interessanti, sono state presentate e poi.. Puff. Dimenticate. Ho tanti dubbi, tante domande e curiosità.. Odio le cose dette e non dette :(
Sicuramente leggerò il secondo volume perché c'è una sorta di cliffhanger.. Però non mi sto catapultando in libreria dalla fretta, ecco. :D
Arbell, mamma quanto ti odio!!! >.>

PS: Scrivendo il nome dell'autore sul titolo del post ho messo "Paul Newman".. Sì, vabbé, ciao!! :D Cervello, vai a riposarti un po', va :D

6 commenti:

  1. Ahahahahaha, Paul Newman!!
    Vabbé, tutte le saghe "leggermente" a sfondo commerciale sono sempre un po' così.. incomplete! Copertina carino, non come le solite traduzioni italiane... magari sei caduta nel solito tranello "Bella trama+copertina interessante".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. XD Maledetto cervello e i suoi collegamenti ahahaha!
      In realtà me lo hanno consigliato.. E non è male ma neache "WOW", ecco :D

      Elimina
  2. Guarda, non dico niente!
    Hai praticamente scritto tutto quello che penso!
    Però io gli avevo dato tre mi pare ahahha (o era 4? Nha, quasi sicura fosse 3.. Bho, l'ho letto anni fa ò.o)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah! Batti cinque!!! :D
      A posteriori infatti le stelle sono meno.. Troppo disagio!!

      Elimina
  3. Ciao l'ho visto ieri in libreria ed ero indecisa se comprarlo poi alla fine non l'ho preso e credo che rimanderò ancora XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AHAHAAH! Ciaoo!! Povero, non è brutto.. Ma io ho problemi con i fanatismi e quindi la lettura mi si è compromessa!

      Elimina